Visualizzazione post con etichetta Susanna Camusso. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Susanna Camusso. Mostra tutti i post

lunedì 25 aprile 2016

Come arrivare alla festa del lavoro a Genova

Come raggiungere la festa del lavoro a Genova


Grandi novità quest’anno per quanto riguarda la sede della manifestazione nazionale che, come ogni anno, è organizzata dai tre Sindacati del lavoro, nonché CGIL, CISL e UIL.

Primo Maggio a GENOVA : il Comizio della CIGL CISL UIL


Cambio di location quindi, che per quest’anno sarà non più Roma, bensì la bellissima città di GENOVA.

A deciderlo sono stati i Segretari Generali dei tre Sindacati, nonché Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, durante un incontro per discutere delle nuove regole contrattuali nella sede della Confapi.

Non solo cambio di sede però, bensì anche il tema scelto per quest’anno ha un volto tutto diverso, come testimoniano le parole dello slogan: “Più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni”.

Come arrivare alla festa del lavoro a Genova
Alle 11.30 in piazza De Ferrari comizi conclusivi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo 

In data Primo Maggio quindi, nella città Ligure, la manifestazione avrà inizio a partire dalle ore 09.30 con il concentramento in GENOVA Piazza Della Vittoria (fonte http://www.cisl.it/primo-piano/1796-1-maggio-a-genova-la-festa-del-lavoro.html )

Google map :

Da cui poi si procederà con il corteo che attraverserà Viale Caviglia, Via Cadorna, Piazza Verdi lato Sud al confine con Viale Caviglia e che avrà inizio alle ore 10.30.

Attraversando le vie sopra citate si arriverà infine in GENOVA Piazza De Ferrari per il comizio conclusivo dei Segretari Generali. Il tutto si chiuderà intorno alle 13.30

AMT GENOVA - Linee BUS

http://www.amt.genova.it/COMUNICATI_STAMPA/2016/2441.asp

AMT GENOVA Domenica Primo maggio variazioni dei percorsi delle linee bus che transitano in centro città per manifestazione

Domenica 1º maggio 2016, dalle ore 8.00 fino a cessate esigenze le linee bus transitanti per il centro cittadino potrebbero subire limitazioni e deviazioni di percorso che saranno gestite sul posto dal personale graduato di Amt. Informiamo inoltre che, a partire dalle ore 19.00 di sabato 30 aprile e nella giornata di domenica 1º maggio fino al termine della manifestazione, l´accesso della metropolitana di De Ferrari (lato Ducale) resterà chiuso

AMT GENOVA informa che domenica 1º maggio 2016, a seguito della chiusura al transito veicolare del primo piazzale della Marina Aeroporto per manifestazione, il bus della linea integrativa I24, proveniente da Sestri Ponente, giunto all´altezza dell´hotel Marina Place Resort, anziché entrare nell'area di parcheggio, proseguirà lungo la strada principale, svolterà poi a sinistra nell´apposita corsia dove invertirà la marcia in direzione Aeroporto fino alla confluenza con il regolare percorso.

AMT GENOVA informa che, a seguito della chiusura al transito veicolare di un tratto di via Piacenza per lo svolgimento della manifestazione “San Gottardo in festa”, domenica 1º maggio 2016 dalle ore 6.30 alle ore 21.00, la linea 13 modificherà il percorso come di seguito indicato.
Direzione Centro: i bus, giunti all’altezza di via Geirato, proseguiranno per ponte Fleming, via Adamoli, Lungobisagno Dalmazia, ponte Monteverde, via Piacenza dove riprenderanno regolare percorso.
Direzione Prato: percorso regolare.

Programma manifestazione festa del lavoro

Programma manifestazione festa del lavoro

Programma manifestazione festa del lavoro

Primo Maggio a ROMA : il Concertone della festa del lavoro


Diversa invece è la situazione per la città Capitale, dove fervono i preparativi per il tanto atteso Concertone del Primo Maggio organizzato da iCompany e Ruvido Produzioni e promosso come sempre da CGIL, CISL e UIL.

Un evento tanto atteso dai giovani di tutta Italia e non solo, come dimostrato chiaramente dalla innumerevole folla che si raduna puntualmente ogni anno nella Piazza di San Giovanni in Laterano che dal 1990 ospita questo meraviglioso evento musicale.

Più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni 2016

Sono previste anche per quest’anno ben otto ore di musica no stop, che vedranno l’esibizione di tantissimi grandi nomi della musica sia nazionale che internazionale tra cui ricordiamo Skunk Anansie, Max Gazzè, Vinicio Capossela con i Calexico, Asian Dub Foundation, Salmo, Marlene Kuntz, Tiromancino, Fabrizio Moro, Gianluca Grignani, Coez, Bugo, Dubioza Kolektiv, Tullio De Piscopo, Gary Gourdan feat. Nina Zilli, Nada, Perturbazione feat. Andrea Mirò, Raiz Mesolella Rossi, Bandabardò, Ambrogio Sparagna, Mau Mau, Peppe Barra, Rezophonic, Modena City Ramblers & Fanfara di Tirana, Eugenio Bennato, Orchestra Operaia per Remo Remotti, Maldestro, Thegiornalist, Enzo Avitable, Tony Canto, Miele, Il parto delle nuvole pesanti, Med Free Orchestra con Roberto Angelini e Matteo Gabbianelli. (Kutso)

Non va inoltre dimenticato che accanto ai grandi nomi, si potrà assistere all’esibizione dei 3 finalisti del contest dedicato alle nuove proposte artistiche del Concerto del Primo Maggio, 1MNEXT 2016.

Ecco i nomi dei 12 finalisti di cui 9 provenienti dal concorso e 3 selezionati dal Circuito Keep On Live: 2elementi (Roma), Banda Rulli Frulli (Finale Emilia), Carboidrati (Crotone), Davide Campisi (Enna), I Santi Bevitori (Roma), Il geometra Mangoni (Pistoia), Simone Costanzo Shark (Catania), Stip’ Ca Groove (Bari), Toot (Roma), La Rua Catalana (Benevento), La Banda del Pozzo (Barcellona Pozzo di Gotto) e Locomotif (Catania).

Solo 3 quindi i tanto contesi posti disponibili per l’esibizione sul palco del Concertone, che sono stati scelti nelle serate del 22, 23 e 24 aprile live al Contestaccio di Roma e che saranno trasmesse in diretta streaming sul sito RAI.tv.

Il vincitore assoluto del contest verrà poi proclamato proprio in Piazza San Giovanni il Primo Maggio.

A condurre quest’anno sarà Luca Barbarossa che, per la prima volta nelle vesti di presentatore del Concertone, porterà sul palco tutta la sua esperienza di musicista e conduttore.

M. E. Virga

festa del lavoro - Tutti i diritti riservati - fest-del-lavo.blogspot.com
(c) fest-del-lavo.blogspot.com

Share:

domenica 6 marzo 2016

festa del lavoro 2016, CGIL CISL UIL scelgono Genova

festa del lavoro CGIL CISL UIL primo maggio 2016 a Genova


Come da tradizione ogni anno, anche i sindacati si riuniscono per festeggiare il Primo Maggio.
Quest’anno la città prescelta è quella di Genova, che vedrà appunto riuniti i tre sindacati quali CGIL, CISL e UIL, come confermato dai tre segretari sindacali nei nomi di Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

La scelta della sede ove dar vita a questa tradizionale manifestazione annuale, ha però fatto discutere i tre sindacati, aventi opinioni diverse che hanno creato tutta una serie di incomprensioni.

L’opzione sulla scelta di Genova città è stata appoggiata pienamente dal CGIL e CISL mentre quasi totalmente in disaccordo è stato l’UIL che aveva da tempo pensato di rendere la manifestazione del primo maggio un evento multi religioso.

festa del lavoro 2016, CGIL CISL UIL scelgono Genova
festa del lavoro 2016, CGIL CISL UIL scelgono Genova 

L’idea infatti era proprio quella di tenere la manifestazione a Roma, riuscendo così a coinvolgere i massimi rappresentanti delle principali religioni presenti nel nostro Paese come segno di dialogo, di tolleranza e di pace dato il particolare momento che si sta vivendo.

Anche se poco si è potuto fare per la scelta della sede, l’UIL non molla la presa nel sostenere la sua idea di dare alla manifestazione dei toni diversi e di renderla per lo meno una festa interreligiosa.
Nonostante questa stasi riguardante l’organizzazione, i tre segretari dei tre sindacati, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo sono costantemente a lavoro, ed è proprio per la giornata di domani che dovrebbero riprendere in mano detta questione.

L’idea è quindi quella di sfruttare ai massimi livelli l’avvio del negoziato con Confapi che ha come tema centrale la riforma del modello contrattuale.

L’ennesima ripetizione quindi, dati gli eventi scorsi che hanno visto il ripetersi della stessa situazione, come lo scorso anno quando si accese un fortissimo dibattito per quanto riguardava la scelta della città ove dar vita alla manifestazione.

Era stata proposta ancora dall’UIL Lampedusa, dato l’enorme e gravissimo problema relativo agli immigrati, ma anche in quel caso la causa fu bocciata usando come scusa il continuo afflusso degli stessi immigrati, senza dimenticare il problema relativo alle spese ed ai costi.

Si scelse infatti alla luce di queste problematiche la città di Pozzallo sita in provincia di Ragusa.
Secondo quanto detto dalla Camusso, Genova si dimostra una città del Nord perfettamente industriale dove non si andava da tempo, e solo nelle fasi successive la festa del lavoro prenderà una piega multi religiosa come detto da Barbagallo.

La Furlan invece afferma che questa manifestazione ha come unico scopo quello parlare a tutte le categorie di lavoratori, al fine di far luce sulle problematiche inerenti allo stesso.

M.E.Virga


Share: