Visualizzazione post con etichetta Ermal Meta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Ermal Meta. Mostra tutti i post

domenica 23 aprile 2017

Cantanti concerto primo maggio 2017

Artisti concerto festa del lavoro 2017


Il concerto del primo maggio ogni anno è un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della musica, ma non solo. 

Si tiene a Roma, nella storica Piazza San Giovanni, e non è solo un'ottima occasione per tutti i fans di vedere esibirsi i loro idoli, ma è un evento che ha anche e soprattutto una forte valenza sociale: il concerto festeggia la festa del lavoro 2017, e intende lanciare un messaggio importante soprattutto di questi tempi in cui i giovani fanno sempre più fatica a trovare un'occupazione, e ai lavoratori di lungo corso accade tristemente di vedersi licenziati.


primo maggio 2017 concertone Roma

A condurre il concerto quest'anno ci sono Camila Raznovich e il rapper Clementino, mentre i cantanti presenti come sempre sono in grado di accontentare tutti i gusti: grandi artisti nazionali ed internazionali. 

Ci sarà il vincitore del festival di Sanremo con la sua Occidentali's Karma Stefano Gabbani, e si può scommettere che porterà anche l'immancabile scimmia che balla. 

Da Sanremo arrivano anche Ermal Meta che ha portato la sua Vietato morire, e Fabrizio Moro con i suoi pezzi d'autore.

primo maggio festa del lavoro 2017

Da poco è uscito il loro nuovo album Terra, con nuove sonorità etniche: Le luci della centrale elettrica ne faranno ascoltare qualche brano agli spettatori del concerto.

La sua Non me ne frega niente continua a far furore in radio e su YouTube, e sarà accolta con calore anche in questa occasione Levante

Ci sarà il mostro sacro Edoardo Bennato, e Samuel dei Subsonica. L'elettronica sarà portata dai Planet Funk, il desert blues da Bombino, mentre Lo Stato Sociale, il Geometra Mangoni e Brunori Sas porteranno le loro voci alternative. 

Sarà interessante ascoltare il duo Marina Rei/Paolo Benvegnù, e c'è molta curiosità intorno al violinista Ara Malikian. Gli Editors portano alta la bandiera degli artisti internazionali, forti della loro partecipazione al Coachella e Lollapalooza. 

Lo stesso i londinesi Public Service Broadcasting con il loro modo unico di fare musica, sperimentando unendo passato e presente, mentre Teresa De Sio farà un omaggio a Pino Daniele.

Spiccano come sempre gli artisti alternativi: i genovesi Ex Otago forti di collaborazioni con Finardi e Caparezza; il premio Tenco Francesco Motta che porterà la poesia della musica italiana; la malinconia di Artù; Braschi nuova proposta di Sanremo; Mimmo Cavallaro che racconta la sua Calabria; Sfera Ebbasta con il suo successo social; La Rua band rivelazione dell'anno; Maldestro che racconta speranze e incertezze dei nostri tempi; gli ironici Apres La Classe.
Share: