Visualizzazione post con etichetta Concertone. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Concertone. Mostra tutti i post

lunedì 24 aprile 2017

Concerto primo maggio roma 2017 : Camila Raznovich e Clementino

Camila Raznovich e Clementino conduttori del concerto del primo maggio 2017


Ogni anno c'è molta curiosità intorno al concerto del primo maggio: quali sono i cantanti che saliranno sul palco, a chi sarà affidata la conduzione dell'evento? 

Un evento che è considerato un appuntamento storico, un modo per celebrare la festa del lavoro 2017 in allegria tra musica ed impegno, ricordando che l'Italia è (o meglio dovrebbe essere) una repubblica democratica fondata sul lavoro. 

Quest'anno la conduzione del concertone è stata affidata a Camila Raznovich e a Clementino.
Il concerto si tiene in piazza San Giovanni a Roma, attirerà tantissime persone anche quest'anno e come ogni anno sarà possibile seguirlo in televisione, per la precisione su RaiTre, con la diretta a partire dalle 15.00 fino alla mezzanotte.

Non è la prima volta che Camila Raznovich si trova sul palco del concerto a condurre la kermesse: l'aveva già presentata due anni fa.

concerto del primo maggio 2017

Una riconferma dunque per la conduttrice televisiva, che non è proprio nuova, del resto, al mondo musicale: ha lavorato per molti programmi di MTV Italia, e anche a programmi radio, mentre al grande pubblico probabilmente è nota soprattutto per aver presentato Amore Criminale e Alle falde del Kilimangiaro su RaiTre. 

Un volto noto che porterà la sua esperienza di conduttrice anche quest'anno sul palco del primo maggio.

La conduzione dello storico concerto del primo maggio per la festa dei lavoratori è invece una novità assoluta per il rapper Clementino

Il giovane rapper ha infatti affidato il suo entusiasmo e l'emozione per questa nuova veste di conduttore di un appuntamento musicale così importante ai suoi canali social, esultando per la notizia. 

Clementino ha fatto sapere che sfrutterà la sua esperienza di animatore di villaggi turistici per animare il palco come conduttore, e che inviterà anche Paolo Sorrentino, a cui ha fatto un omaggio nel suo ultimo disco.

festa del lavoro 2017

La presenza di Clementino al concertone è stata salutata dal mondo del rap e dell'hip hop come una rivincita per il rap, soprattutto dall'amico Fabri Fibra, che nel 2013 aveva visto cancellata la sua partecipazione al concerto della festa del lavoro per alcuni testi ritenuti "sessisti". 

Nello stesso anno Clementino era salito sul palco come cantante, e adesso lo fa in veste di conduttore.

Clementino, al secolo Clemente Maccaro, è uno dei rapper italiani più celebri ed apprezzati. Vanta anche numerose collaborazioni nel mondo del rap, oltre che con Fabri Fibra, anche con Marracash, Guè Pequeno, Noyz Narcos e Ensi.
Share:

domenica 23 aprile 2017

Cantanti concerto primo maggio 2017

Artisti concerto festa del lavoro 2017


Il concerto del primo maggio ogni anno è un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della musica, ma non solo. 

Si tiene a Roma, nella storica Piazza San Giovanni, e non è solo un'ottima occasione per tutti i fans di vedere esibirsi i loro idoli, ma è un evento che ha anche e soprattutto una forte valenza sociale: il concerto festeggia la festa del lavoro 2017, e intende lanciare un messaggio importante soprattutto di questi tempi in cui i giovani fanno sempre più fatica a trovare un'occupazione, e ai lavoratori di lungo corso accade tristemente di vedersi licenziati.


primo maggio 2017 concertone Roma

A condurre il concerto quest'anno ci sono Camila Raznovich e il rapper Clementino, mentre i cantanti presenti come sempre sono in grado di accontentare tutti i gusti: grandi artisti nazionali ed internazionali. 

Ci sarà il vincitore del festival di Sanremo con la sua Occidentali's Karma Stefano Gabbani, e si può scommettere che porterà anche l'immancabile scimmia che balla. 

Da Sanremo arrivano anche Ermal Meta che ha portato la sua Vietato morire, e Fabrizio Moro con i suoi pezzi d'autore.

primo maggio festa del lavoro 2017

Da poco è uscito il loro nuovo album Terra, con nuove sonorità etniche: Le luci della centrale elettrica ne faranno ascoltare qualche brano agli spettatori del concerto.

La sua Non me ne frega niente continua a far furore in radio e su YouTube, e sarà accolta con calore anche in questa occasione Levante

Ci sarà il mostro sacro Edoardo Bennato, e Samuel dei Subsonica. L'elettronica sarà portata dai Planet Funk, il desert blues da Bombino, mentre Lo Stato Sociale, il Geometra Mangoni e Brunori Sas porteranno le loro voci alternative. 

Sarà interessante ascoltare il duo Marina Rei/Paolo Benvegnù, e c'è molta curiosità intorno al violinista Ara Malikian. Gli Editors portano alta la bandiera degli artisti internazionali, forti della loro partecipazione al Coachella e Lollapalooza. 

Lo stesso i londinesi Public Service Broadcasting con il loro modo unico di fare musica, sperimentando unendo passato e presente, mentre Teresa De Sio farà un omaggio a Pino Daniele.

Spiccano come sempre gli artisti alternativi: i genovesi Ex Otago forti di collaborazioni con Finardi e Caparezza; il premio Tenco Francesco Motta che porterà la poesia della musica italiana; la malinconia di Artù; Braschi nuova proposta di Sanremo; Mimmo Cavallaro che racconta la sua Calabria; Sfera Ebbasta con il suo successo social; La Rua band rivelazione dell'anno; Maldestro che racconta speranze e incertezze dei nostri tempi; gli ironici Apres La Classe.
Share:

giovedì 28 aprile 2016

Conferenza stampa del concerto del primo maggio e TG Lercio.it

Conferenza stampa del concerto della festa del lavoro


Tutto pronto quindi per questo bellissimo evento musicale promosso fin dalle sue origine dai tre Sindacati CGIL, CISL e UIL in collaborazione con la Rai, che come location oramai da tradizione è ospite della bellissima Piazza di San Giovanni in Laterano nella Capitale.

Come ogni anno, è stata scelta una tematica da trattare e per quest’anno sarà nello specifico: "Piu' valore al lavoro - Contrattazione Occupazione Pensioni", un tema quindi di grande importanza e veramente di attualità.

Lo spettacolo andrà in onda ancora su Rai3 e sul canale 501 HD, con una diretta TV lunga otto ore a partire dalle ore 15 fino a mezzanotte, con la sola interruzione per il Tg3 delle 19, regia di Cristiano D'Alisera. L'evento sarà trasmesso in diretta anche su Radio2 Rai, partner ufficiale.

A condurre questa edizione sarà Luca Barbarossa, che dopo anni di presenza sullo stesso palco come artista, quest’anno invece indosserà le vesti di presentatore, accompagnato dalla presenza di Mariolina Simone, conduttrice radiofonica e televisiva da sempre molto vicina al mondo della musica.

festa del lavoro e TG Lercio.it
festa del lavoro e TG Lercio.it

Secondo quanto è emerso dalla Conferenza stampa che ha visto la presenza di CGIL, CISL e UIL, ma anche di Rai 3, nonché degli organizzatori del Concertone iCompany e Ruvido Produzioni, ma anche dello stesso Barbarossa, per questa edizione si prevede un mix perfetto che unirà la musica ai tanti momenti di riflessione aventi come tema l'occupazione, l'ambiente, la legalità e le tradizioni.

Inoltre, grazie alla radio, vi sarà la possibilità di creare un collegamento diretto con la Piazza di Genova, città scelta per quest’anno come sede degli interventi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil per il Primo Maggio, ma anche quella di Taranto, altro luogo che scelto da tanti anni per le manifestazioni del Primo Maggio ne è divenuta un simbolo.

Il cast degli artisti che saranno presenti sul palco è da considerarsi “chiuso”, come affermato da Luca Barbarossa, ma anche dagli organizzatori Carlo Gavaudan e Massimo Bonelli, ma non va esclusa l’ipotesi che possano esserci delle sorprese dell’ultimo minuto.

Uno dei tanti nomi che è “sfuggito” tra le papabili sorprese è quello di Neri Marcore, che potrebbe esibirsi con qualcuno dei tanti brani del suo repertorio.

Secondo Luca Mazza, vicedirettore di Rai3 al suo quarto anno alla gestione della complessa macchina del concerto per conto della rete, "Questo è un appuntamento bello per la musica, ma anche occasione di racconto sul lavoro", che sottolinea il valore degli artisti chiamati ad essere protagonisti del Concertone.

Infine è stata la volta dei rappresentanti sindacali, tra cui il segretario confederale CGIL, Nino Baseotto, che ha parlato di un "appuntamento importante per Roma e l'intero Paese, un evento nazionale di prima grandezza, capace di aggregare ed essere in grado di trasmettere numerosi messaggi positivi alla società italiana. E il titolo dice tutto: più valore al lavoro, occupazione, contrattazione e pensioni, ma prima di tutto il lavoro come risorsa per uscire dalla crisi e rilanciare il Paese. Chi ci governa deve dargli più importanza, il lavoro non va visto come un problema".

Ma ancora a continuare è stata la segretaria confederale CISL, Giovanna Ventura che ha aggiunto: "la rinascita del Paese non può che partire dal lavoro, il coinvolgimento dei giovani è fondamentale e occorre dare più concretezza al concetto del lavoro". E la presenza domenica prossima di centinaia di migliaia di giovani in piazza San Giovanni "ci dà il segno tangibile dell’universalità del linguaggio musicale che si fonde con un tema così importante come il lavoro".

Infine il segretario generale UIL, Pier Paolo Bombardieri, ha parlato di "evento che cammina con le centinaia di manifestazioni che si svolgeranno in tutta Italia. Sarà una giornata di impegno e di partecipazione per ricordare anche che ci sono migliaia di lavoratori ai quali manca ancora il rinnovo contrattuale. E speriamo che il Concertone serva ad aiutare la riflessione sulle difficoltà dei giovani e meno giovani, dei pensionati, degli anziani".

Grande attenzione oltre che ai grandi temi, è stata rivolta anche per questa edizione ai giovani che hanno partecipato attivamente al contest 1MNext, che dopo una serie di accurate selezioni vedrà l’esibizione sul palco del Concertone dei soli tre finalisti scelti.

festa del lavoro e TG Lercio.it
festa del lavoro e Capossela

I nomi dei tre finalisti sono La Banda del Pozzo (da Barcellona Pozzo di Gotto), la Banda Rulli Frulli (da Finale Emilia) e il 'geometra' Mangoni (da Pistoia), si esibiranno in apertura del Concertone e il vincitore assoluto del contest sarà decretato sul palco.

Inoltre va ricordato che per la prima volta quest’anno il Concertone vedrà gli interventi del TG Lercio, il tg di Lercio.it, sito di satira politica nato nel 2012, che in pochi anni è diventato una fonte inesauribile di battute, soprattutto per il popolo del web.

Accanto alle giovani proposte però non mancheranno i grandi nomi degli artisti della musica nazionale ed internazionale che vedremo esibirsi sul palco, come testimonia il lunghissimo elenco che vede splendere: Skunk Anansie, Max Gazze', Vinicio Capossela con i Calexico, Asian Dub Foundation, Salmo, i Marlene Kuntz, i Tiromancino, Fabrizio Moro, Gianluca Grignani, Coez, Bugo, Dubioza Kolektiv, Tullio De Piscopo, quindi Raiz-Mesolella-Paolo Rossi con l'omaggio a Gianmaria Testa, Gary Dourdan feat. Nina Zilli, Nada con A Toys Orchestra, i Perturbazione feat. Andrea Miro', Bandabardo' con Gaudats Junk Band, Mau Mau, Ambrogio Sparagna, Peppe Barra, Rezophonic, i Modena City Ramblers con la Fanfara di Tirana, Eugenio Bennato, Maldestro, Thegiornalisti.

In avvio della parte serale del Concertone assisteremo invece all’esibizione di: Orchestra Operaia che con Petra Magoni, Massimiliano Bruno, Stefano Fresi, Max Paiella, Anna Foglietta, Michela Andreozzi e Carlotta Natoli sara' protagonista dell'omaggio a Remo Remotti, attore, poeta e cantante scomparso lo scorso anno, ed ancora Enzo Avitabile, Tony Canto con Faisal Taher, Miele, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Med Free Orkestra con Roberto Angelini e Matteo Gabbianelli (I KuTso), Blebla e Santino Cardamone.

In conclusione poi alle ore 20.30, il testimone radiofonico passerà parola per l’ultima parte della manifestazione a Carolina Di Domenico e a Federico Bernocchi.

festa del lavoro - Tutti i diritti riservati - fest-del-lavo.blogspot.com
(c) fest-del-lavo.blogspot.com

Share:

mercoledì 27 aprile 2016

La banda del pozzo, finalista di 1mnext

La banda del pozzo, finalista di 1mnext - festa del lavoro

Anche La banda del pozzo è riuscita a piazzarsi tra i finalisti di 1MNext, assieme al Geometra Mangoni e alla Banda Rulli Frulli, dei quali vi avevamo già ampiamente parlato nei precedenti articoli.
"La banda del pozzo" era inizialmente un duo sorto a Barcellona Pozzo di Gotto, in Sicilia, dall'incontro tra Ezio Castellano e Rosario Lo Monaco, due ragazzi con una radicata passione per la musica.


La banda del pozzo, festa del lavoro
La banda del pozzo, festa del lavoro

Dopo anni di gavetta e di intensi sacrifici, le prime composizioni dei due giovani, che amano anche scrivere, iniziano a prendere forma, e con loro anche il caratteristico sound dall'aria retrò, ispirato a miti quali Fred Buscaglione e Django Reinhardt.
Tra il 2012 e il 2013 La banda del pozzo decide di abbandonare la Sicilia per partire alla volta di Milano e successivamente di Parigi; con questa sorta di tour i due giovani sperano di raggiungere notorietà all'interno del vasto panorama musicale e di portare a compimento alcuni progetti e importanti collaborazioni per arricchire il loro curriculum.
Alla fine del 2013 qualcosa cambia e La banda del pozzo, da duo che era, diventa un quartetto, grazie all'inserimento di Santì Giannetto alla batteria e di Andrea Grecchi al contrabbasso. La band inizia adesso a credere davvero nel progetto e decide quindi di pubblicare il singolo intitolato "Gina", brano prodotto da Francesco Sarcina, il celebre cantante delle Vibrazioni.


La banda del pozzo, festa del lavoro
La banda del pozzo, festa del lavoro

Ma è grazie al successo ottenuto su "Musicraiser" che La banda del pozzo può finalmente produrre il suo primo disco, che esce nella stagione autunnale del 2015. La band è riuscita, infatti, in pochissimo tempo a racimolare ben 6000 euro soltanto grazie al supporto di tantissimi sostenitori e seguaci, che hanno aiutato La banda del pozzo a realizzare il proprio progetto musicale.
La banda del pozzo è un gruppo musicale davvero ironico e divertente, che avremo modo di ascoltare e di conoscere meglio durante l'1MNEXT, che si svolgerà il prossimo 1 maggio 2016 a Roma.

Clarissa Cusimano

festa del lavoro - Tutti i diritti riservati - fest-del-lavo.blogspot.com
(c) fest-del-lavo.blogspot.com

Share:

lunedì 25 aprile 2016

Cantanti del concerto primo maggio 2016

Concerto della festa del lavoro, tutti gli artisti a Roma e Taranto


Al classico ‘Concertone’ in piazza San Giovanni a Roma attesa una trentina di artisti come Skunk Anansie, Gianluca Grignani, Tiromoancino e Max Gazzè. Ma si replica per il quarto anno di fila anche a Taranto

Dal 1990 è diventata tradizione celebrare la festa del lavoro, oltre che con i cortei e i discorsi dei leader sindacali, anche con un grande concerto in piazza San Giovanni a Roma promosso direttamente da CISL, UIL e CGL. Ma dal 2012, parallelamente a questo, se ne svolge anche uno molto partecipato a Taranto.

Cantanti primo maggio a Roma


Il classico concerto della festa del lavoro romana nel 2016 verrà presentato da Luca Barbarossa, che in altre occasioni ne è stato protagonista come cantante. Come al solito l’evento organizzato materialmente da iCompany e Ruvido Produzioni vivrà su un doppio binario: da una parte offrire alle decine di migliaia di spettatori presenti in piazza (ma anche al pubblico di Rai 3 che seguirà in diretta il ‘Concertone’) un grande spettacolo, ma dall’altra anche quella di far riflettere sulle attuali condizioni dei lavoratori in Italia e nel mondo.

Cantanti primo maggio a Roma

Il cast romano si annuncia come al solito ricco e variegato con alcuni grandi gruppi internazionali come gli inglesi Skunk Anansie guidati dalla cantante Skin che in Italia ormai è di casa. Con loro, tra i più conosciuti, anche Tiromancino, Gianluca Grignani, Max Gazzè, Salmo, Fabrizio Moro, Vinicio Capossela con i Calexico, Asian Dub Foundation, Marlene Kuntz, Coez, Tullio De Piscopo, Gary Dourdan insieme a Nina Zilli, Nada, Bandabardò, Perturbazione featuring Andrea Mirò, Eugenio Bennato. E ancora Bugo, Modena City Ramblers, Mau Mau, Enzo Avitabile, Miele,Dubioza Kolektiv, Ambrogio Sparagna, Raiz Mesolella Rossi, Rezophonics, Tony Canto, Peppe Barra oltre a TheGiornalisti, Fanfara di Tirana, Orchestra Operaia per Remo Remotti, Il parto delle nuvole pensanti, Maldesto e Med Free Orkestra insieme a Roberto Angelini e Matteo Gabbinelli. Inoltre in apertura si esibiranno i tre vincitori del concorso ‘1MNext’.
Ma per la quarta volta di fila il 1° maggio torna anche l’analogo concerto organizzato a Taranto la cui direzione artistica è affidata a Michele Riondino e Roy Paci mentre la conduzione sul palco sarà di Valentina Correani Andrea Rivera e Valentina Petrini. 

Cantanti primo maggio a Taranto


L’evento è partito nel 2012 quando nacque il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti dopo il sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva e come per le passate edizioni il palco verrà allestito al Parco Archeologico delle Mura Greche con prime note dalle 14.

In Puglia sono attesi artisti notissimi come Subsonica, Litfiba, Afterhours, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Beatrice Antolini, Levante, Ministri, LNRipley, Ghemon affiancati da Teatro degli Orrori, Terraross, Giovanni Truppi, affiancati da gruppi e cantanti tarantini come SFK, Frank Buffoluto, Mama Majas, Orchestra mancina, Luminal e Fidoguido. L'evento verrà seguito anche su Radio1Rai, con Ilaria Sotis e Silvia Boschero. 
Share:

domenica 24 aprile 2016

Come arrivare al concerto del primo maggio

Come raggiungere il concerto del primo maggio


Mancano oramai pochissimi giorni al tanto atteso grande evento, il tradizionale Concertone del Primo Maggio 2016 in ROMA Piazza San Giovanni in Laterano, che come da tradizione ogni anno, a partire dal 1990, richiama migliaia di giovani provenienti da tutta l’Italia e non solo. Mentre si troveranno a Genova i rappresentanti della CIGL, CISL, UIL Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo per la manifestazione della festa del lavoro

Una manifestazione studiata e pensata da sempre per riuscire a dare a questa particolare giornata commemorativa dei colori nuovi, unendo così i grandi temi del lavoro ai colori ed alla vitalità della musica.

Come ogni anno infatti, sul famosissimo palco del Concertone, si esibiranno anche per quest’anno i più grandi nomi della musica nazionale ma anche internazionale, senza dimenticare l’esibizione dei finalisti del Concorso che viene puntualmente bandito ogni anno, nonché l’1MNEXT 2016.

Roma: come arrivare al Concerto del Primo Maggio

Un mix quindi tra musica e grandi temi, che faranno della Giornata del Primo Maggio un momento da non dimenticare. Si rammenta che nella stessa giornata si svolge la gara di atletica il miglio di Roma.

Come arrivare quindi alla famosa Piazza di San Giovanni in Laterano che andrà ad ospitare il Concertone ?


DAL SITO DEL COMUNE DI ROMA 26/04/2016
https://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW1094783

Il concerto della festa del lavoro è in programma domenica dalle 15 a mezzanotte, ma già dal mattino scatteranno le modifiche alla viabilità nella zona.

L’area tra via Carlo Felice, via Emanuele Filiberto e la stessa piazza San Giovanni sarà chiusa e il traffico potrà incanalarsi solo lungo tre direttrici:

  1. la prima tra via Amba Aradam, piazza San Giovanni e via Merulana 
  2. la seconda da via Nola a via di Santa Croce in Gerusalemme ;
  3. la terza tra via Magnagrecia e via La Spezia.

Già dalle 5,30 del mattino, modificheranno i loro percorsi le linee 16, 51, 81, 85, 87, 360, 590, 673, 792. Variazioni di percorso si renderanno necessarie anche per i tram della linea 3 e per le vetture della linea 8 in entrata e in uscita dalla rimessa.

La chiusura di piazza di Porta San Giovanni si protrarrà nella notte per gli interventi di pulizia: saranno perciò deviati anche i bus notturni n. 1, n. 10, n. 11 e n. 28.

Probabilmente sarà attiva la Campagna "No ticket, no parti" in occasione della Festa del Primo maggio, dove il Gruppo FS Italiane intensificherà i controlli anti evasione, nel «rispetto delle migliaia di passeggeri che, pagando regolarmente in biglietto, in questi giorni sceglieranno il treno per i loro spostamenti lungo la Penisola».

Per quanto riguarda invece la zona che rimarrà interdetta sul fronte della viabilità, anche per quest’anno sarà quella compresa tra via Carlo Felice, via Emanuele Filiberto e la stessa piazza San Giovanni.

Sempre nella zona sono previste deviazioni o limitazioni di percorso per alcune linee di bus e tram: 16, 51, 81, 85, 87, 360, 590, 673, 792.

Per tutte le informazioni ed eventuali cambi di programmazione, sarà possibile consultare il sito del Comune di Roma http://www.comune.roma.it/pcr/it/homepage.page , ma anche quello ATAC di Roma http://atac.roma.it/ ed infine anche il sito ufficiale del Concerto http://www.primomaggio.net/ .

M. E. Virga

festa del lavoro - Tutti i diritti riservati - fest-del-lavo.blogspot.com
(c) fest-del-lavo.blogspot.com

Share: